Parco nazionale: Zernez – Munt Baselgia – Macunseen – Alp Zeznina – Lavin

Schwer
22.9 km
9:45 h
1465 Hm
1558 Hm
Lais da Macun - Macun-Seenplatte (Schweizerischer Nationalpark)
Lais da Macun - Macun-Seenplatte (Schweizerischer Nationalpark)

19 Bilder anzeigen

imagemeta.apiv2.1594641528322
L'escursione su Macun è un'escursione lunga e impegnativa in alta quota, adatta solo a escursionisti atletici e sicuri che non hanno paura delle altezze. Chiunque affronti la sfida di questa escursione viene ricompensato con un paesaggio eccezionale nella parte più giovane del Parco Nazionale Svizzero.
Technik 4/6
Kondition 6/6
Höchster Punkt  2941 m
Tiefster Punkt  1383 m
Beste Jahreszeit
Jan
Feb
Mär
Apr
Mai
Jun
Jul
Aug
Sep
Okt
Nov
Dez
Start
Zernez, stazione ferroviaria
Ziel
Lavin, stazione ferroviaria
Koordinaten
46.697892, 10.090354

Details

Beschreibung

Dal 2000 il Parco Nazionale Svizzero si arricchisce con l'inclusione del distretto dei laghi di Macun. Situato su un altopiano tra Zernez e Lavin, i 23 piccoli laghi si allineano come perle su una catena. Inoltre, l'escursione offre una vista impressionante di Munt Baselgia, vegetazione unica su superficie cristallina (tra cui l'unica presenza svizzera del ranuncolo pigmeo) e la possibilità di sperimentare da vicino i ghiacciai rocciosi.

Il giro al Macunseen è un'estensione opzionale del tour e richiede altri 50 minuti (non ancora inclusi sopra). Tuttavia, questo può essere evitato prendendo il sentiero diretto verso Lavin. 

Geheimtipp

Scenario lacustre unico di Macun

Sicherheitshinweis

Il tour è stato valutato in condizioni meteorologiche favorevoli. Prima di iniziare l'escursione, è fondamentale controllare le condizioni meteorologiche e le previsioni attuali. Questa escursione richiede esperienza alpina di base, capacità di orientamento e si consigliano scarponi da trekking.

Numeri di emergenza:

144 Chiamata di emergenza, pronto soccorso

1414 Soccorso alpino REGA

112 Chiamata di emergenza internazionale

Ausrüstung

Si consigliano robusti scarponi da passeggio o da trekking, abbigliamento caldo, protezione dal sole e dalla pioggia, bastoncini da trekking come richiesto e binocolo.

Wegbeschreibung

Per gli escursionisti sportivi che intraprendono tutta la salita a piedi, il trekking inizia direttamente alla stazione ferroviaria di Zernez (1'471 m sul livello del mare). Da qui, c'è anche la possibilità di prendere un bus navetta per Plan Sech, risparmiando così le prime due ore di salita. Informazioni relative al bus sono disponibili all'indirizzo http://www.hotelstaziun.ch/macun-shuttle.html➲.

Il trekking conduce al Kirchhügel a Zernez, da dove è possibile seguire la strada asfaltata o il sentiero leggermente più ripido verso Munt Baselgia. Segue una salita di 700 metri attraverso diversi boschi montuosi, che ha tutto da offrire dagli ultimi crespini di Zernez fino ai nodosi pini cembri ai margini della foresta. La strada principale termina sopra il limite degli alberi vicino a Plan Sech. Da qui inizia anche il trekking per chi ha preso il bus navetta da Zernez. Il sentiero si snoda verso l'alto attraverso barriere antivalanghe fino a un bel belvedere (2682 m sul livello del mare). La successiva salita finale conduce ripidamente su macerie grossolane.

La vista dal punto più alto del Munt Baselgia (2'945 m s.l.m.) compensa tutte le difficoltà: la vista si apre sull'ampio altopiano lacustre di Macun, sulla piramide del Piz Arpiglias, sulla catena del Piz Macun e sulla statura scura del Piz Nuna. A est, il passo del Fuorn termina nel massiccio italiano dell'Ortles. A sud si può vedere l'inconfondibile possente gruppo del Bernina, mentre il ghiacciaio Sarsura è visibile a ovest.

Anche in questo caso, la successiva discesa alla Fuorcletta da Barcli (2'850 m s.l.m.) richiede un certo grado di sicurezza e concentrazione. Sulla Fuorcletta da Barcli, il percorso gira verso nord attraverso la cima del bacino roccioso di Macun, dove la neve si trova frequentemente anche in piena estate. Il sentiero conduce poi attraverso imponenti ghiacciai rocciosi fino ai primi laghi. Il Lai Sura (Lago Superiore) si trova sulla sinistra, il Lai d'Immez (Lago di Mezzo) dritto e il Lai da Mezza Glüna (Lago della mezzaluna) a nord-ovest. Il sentiero scende a Lai d'Immez con un'area di sosta sulla riva orientale.

Successivamente ci sono due opzioni:

Il percorso verso nord porta direttamente in Val Zeznina, mentre il sentiero verso ovest permette di visitare Lai dal Dragun. Al confine del parco, i due sentieri si riuniscono e il sentiero ripido e talvolta scivoloso conduce poi in discesa all'Alpe Zeznina (1958 m s.l.m.). Da qui, il sentiero escursionistico ben segnalato continua in costante discesa attraverso il bosco fino a Lavin, la destinazione dell'escursione (1'412 m sul livello del mare).

In alternativa, è anche possibile scendere su sentieri segnalati fino a Susch (circa 20 minuti di tempo di escursione aggiuntivo). Ci sono treni ogni ora da entrambi i villaggi che tornano al punto di partenza a Zernez.

Anfahrt

Öffentliche Verkehrsmittel

  • Con la Ferrovia Retica (da Coira, Landquart / Prättigau, Alta Engadina o Scuol) ogni ora fino a
  • In autopostale (da Malles e Val Müstair) ogni ora fino a

La prima salita di 600 m da Zernez a Plan Sech può essere coperta da navetta-taxi se prenotata in anticipo (prenotazione: navetta Macun +41 79 103 20 20)

Anreise Information

  • Da nord: via Landquart - Klosters in auto attraverso il Vereinatunnel (Selfranga - Sagliains) o attraverso il Passo Flüela fino alla Bassa Engadina sulla H27
  • Da est: via Landeck / Austria verso St. Moritz sulla H27
  • Da sud: via Resia (Nauders-Martina) o Passo Fuorn (Val Müstair-Zernez) sulla H27

Zernez si trova direttamente sul Passo Fuorn e sulla via Engadiner H27 (10 minuti di auto dall'ingresso sud di Vereina)

Parken

  • Presso la stazione ferroviaria di Zernez è disponibile un parcheggio gratuito

Verantwortlich für diesen Inhalt Vacanza Engadin Scuol Samnaun Val Müstair AG.
Dieser Inhalt wurde automatisiert übersetzt.

Outdooractive Logo

Diese Webseite nutzt Technologie und Inhalte der Outdooractive Plattform.